Via Carignano, 19 - 10060 Scalenghe (TO)

Scalenghe, le sue chiese

Il Progetto

Nel 2019 ricorrono i 500 anni di fondazione della chiesa di Santa Caterina, stiamo lavorando alla realizzazione della ricerca storica (finalizzata ad una pubblicazione) e l’intenzione – forse un po’ utopica –  è quella di far diventare il 2019 un anno in cui le attività delle varie associazioni scalenghesi abbiano un rimando alle celebrazioni per i 500 anni….

Nel frattempo la ricerca storica comprende tutto il territorio scalenghese ci accingiamo quindi a celebrare il 21 giugno 2014 i 100 anni di ampliamento della chiesa di Pieve, stiamo completando al realizzazione della mostra (che sarà inaugurata il 21 giugno) che prevede anche la collaborazione con l’università degli studi di Torino, per quanto riguarda la presenza di importanti opere del Trono e del Franceschini nella chiesa di santa Maria Assunta. Il progetto prevede la realizzazione per parti di pannelli illustrativi che alla fine del percorso (2019) saranno in grado di raccontare la storia delle nostre chiese al completo.

Nel 2012 la Diocesi di Torino ha iniziato una campagna di Valorizzazione del Patrimonio Ecclesiastico, raccogliendo dati storico artistici, aperture al pubblico e orari di vista dei beni presenti sul territorio. Il materiale raccolto con quelle schede, grazie al contributo di Fondazione CRT, ha dato origine ad un portale denominato Città e Cattedrali finalizzato alla valorizzazione.

I siti di proprietà parrocchiale sono la chiesa di Santa Caterina, la chiesa di Santa Maria Assunta, la chiesa della Beata Vergine del Buon Rimedio e la chiesa di San Maurizio, nei percorsi di visita potranno essere inserite anche le cappelle e chiese minori: cappella di Sant’Anna, Cappella della Madonna dei Prati e Cappella di San Rocco.

L’Associazione Scalenghe come Cultura si occupa della formazione delle guide per i beni ecclesiastici della parrocchia Assunzione di Maria Vergine e Santa Caterina. Si tratta di volontari e volontarie di varia esperienza, età e provenienza, che desiderano presentare e approfondire la storia del territorio e delle sue Chiese.

Per diventare guide volontarie occorre seguire dei corsi di formazione sui contenuti (storia, arte, architettura e restauri) e sulle modalità (tecniche di comunicazione, animazioni) e superare la prova finale del corso e l’eventuale prova pratica;

Il superamento della prova finale comporta l’iscrizione nell’elenco delle guide in servizio e la consegna dell’attestato[1] e del cartellino personale

Il primo corso di formazione per Guide Volontarie del patrimonio ecclesiastico della parrocchia Assunzione di Maria Vergine e Santa Caterina si è svolto nel 2015

 

[1] L’attestato non costituisce una abilitazione professionale e non sostituisce le abilitazioni a guida o accompagnatore rilasciati dagli organi competenti

Gli Eventi

21 giugno 2014 – Inaugurazione mostra “1914 – 2014 Centenario dell’Ampliamento”

13 luglio – Visite guidate a cura di studenti di Storia dell’Arte dell’Università di Torino.

27 luglio – APERICENA CON L’ARTE – presso la chiesa di Santa Maria Assunta a Pieve di Scalenghe.

4 marzo 2015/ 22 aprile 2015 – PRIMO CORSO DI FORMAZIONE GUIDE VOLONTARIE DEL PATRIMONIO ECCLESIASTICO DI SCALENGHE

Febbraio 2015/Gennaio 2016 – Restauro di n. 2 tele nella chiesa di Santa Maria Assunta: “La Crocifissione” di Alessandro Trono e “Il transito di San Giuseppe” di Mattia Franceschini, le opere di restauro sono state parzialmente coperte con il bando “Pittori e Scultori in Piemonte alla metà del ‘700”  di “Compagnia di San Paolo”, attraverso un contributo richiesto ed ottenuto dall’associazione “Scalenghe come Cultura”, che ne ha curato anche la valorizzazione attraverso la realizzazione di una serie di video che potete trovare alla nostra pagina OLTRE LA TELA


I luoghi del Cuore

MOSTRA 1914 – 2014 Centenario dell’Ampliamento

Oltre la tela – Dentro la tela – Attraverso la tela


 

Print Friendly, PDF & Email