Via Carignano, 19 - 10060 Scalenghe (TO)

POST-IT #6

Brainstorming di fine estate

Eccomi nuovamente alla prese con i post-it dopo la pausa estiva presa volente o nolente ( internet sul cellulare che prendeva circa 1 minuto al giorno ) ..
è stato come infilare la testa sotto la sabbia per giorni interi, ma la realtà che ritrovavo nei pochi momenti di connessione è stata peggiore di come l’avevo lasciata.. di quale libro o film posso parlare, cosa posso trovare di positivo da dire in un momento come questo dove si vedono solo terrore  e atrocità, guerra e morte ? Cosa poter dire in un momento come questo dove per certi versi si rivive il passato quando l’appartenenza ad una confessione religiosa causava la morte di un individuo ? Non so davvero,  non avrei saputo cosa raccontarvi, cosa raccontarmi per vedere in maniera positiva una situazione tanto critica.. andiamo avanti con le nostre vite, andiamo in vacanza, bagni di sole, bagni nel mare, gite in montagne, gite in città mentre  bambini muoiono sotto le bombe, pazzi aguzzini uccidono chiunque si trovi sul loro cammino, l’ebola miete sempre più vittime, persone muoiono nei nostri mari … In momenti come questo ci chiediamo dove sia l’umanità, che cosa possa annebbiare le menti di questi soggetti, da dove nasca tutto quest’odio e spontaneamente speriamo che tutto ciò rimanga il più possibile lontano da noi.

Poi scopriamo che non è lontano per niente, che l’esercito jihadista recluta anche negli stati occidentali, che noi per loro siamo il nemico. Anche questo fatto mi fa ricordare il passato, quando si “farcivano” le teste dei giovani tedeschi come recipienti vuoti con l’idea di un nemico comune da combattere, con l’idea di una ” guerra giusta “ e la paura fa dinuovo capolino nei miei pensieri.. quando parliamo degli eventi assurdi e inumani della seconda guerra mondiale usiamo spesso la frase “per non dimenticare” come sinonimo di “ per far si che non accada più “ e oggi, vedendo al telegiornale un gruppo di uomini fatti spogliare e presi a calci da uomini con i fucili, mi è parso di scorgere il contenuto di quelle foto in bianco e nero che vediamo nei documentari o nei libri di scuola in cui sono ritratti gli ebrei spogliati degli abiti e della loro umanità.
Questo è il link di un brevissimo articolo della rivista Internazionale ( per passare il tempo su Facebook in maniera intelligente cercate la pagina ) che parla di questa “ rinfarcitura delle teste “, (non mi viene altra espressione) vista da vicino ..

http://www.internazionale.it/opinioni/zuhair-al-jezairy/2014/08/28/il-fascino-del-jihad-tra-i-giovani-iracheni/
e potete trovare un sacco di materiale per farvi un’idea !

Un altro tema che è stato il tormentone dell’estate, di altro calibro, ma che tratta un argomento importane è l’ Ice bucket challenge, la secchiata d’acqua gelata per sostenere la ricerca contro la sclerosi laterale amiotrofica, una terribile malattia che non guarda in faccia nessuno..

[ che cos’è la sla ? http://www.aisla.it/news.php?id=00016&tipo=31&nodate=true ]

Ci sono pareri contrastanti riguardo questa iniziativa…volendo guardare il bicchiere mezzo pieno, penso che ai nostri tempi, in cui l’indifferenza dilaga, il solo fatto di portare la comunicazione su questo tema è un piccolo passo avanti, conoscere questa malattia e magari fare una donazione fa si che ci rendiamo conto della dura realtà in cui le persone affette dalla sla devono vivere e può far si che ognuno contribuisca ai grandi passi che la scienza fa e potrà fare ogni giorno se sostenuta in maniera adeguata !
Qui due siti, leggete e donate anche senza sprecare l’acqua che è un bene prezioso 😉
http://www.aisla.it/news.php?id=00022&tipo=37&nodate=true
http://www.als-ny.org

Stemperando i toni volevo rendervi partecipi di cosa che mi ha reso felice :
quest’estate sono stata in Sicilia  ( precisamente ad Isola delle Femmine ) ed ho affittato il lettino nella spiaggia Sconzajuoco gestita da Addiopizzo ed ho comprato i dolci da portare a casa in una pasticceria che aderisce al progetto e sono fiera di aver rispettato la promessa che mi ero posta, cioè non solo parlarvene, ma aiutare nel mio piccolo al sostegno di questa iniziativa 🙂
( vi ricordate di ADDIOPIZZO ? ne ho palato nel post- it #1 —> http://www.scalenghecomecultura.it/post-it-1/ per chi volesse rinfrescarsi le idee )
In occasione, un pensiero va ad una vittima di mafia il cui anniversario dall’assassinio cade in questo periodo e di cui Addiopizzo utilizza una citazione come slogan sugli adesivi :  Libero grassi, un imprenditore italiano assassinato da cosanostra nel ’91 dopo aver intrapreso un’azione solitaria contro la richiesta del pizzo.  “Altro che star zitti, bisogna urlare! Liberiamoci dal pizzo ”

Vi consiglio di mettere mi piace alle pagine di Libera e di AddioPizzo  su Facebook così da sostenere anche da lontano una lotta che va avanti da troppo tempo e per rimanere aggiornati :
Libera —> https://www.facebook.com/pages/Libera-Contro-le-Mafie/78702951744?fref=ts
Addiopizzo —> https://www.facebook.com/AddiopizzoYoung?fref=ts

Infine per concludere il post-it e per terminare le vacanze al meglio  vi aspettiamo alla corsa podistica non competitiva ” Heritage Run, Rincorri la Cultura ”  il 5 settembre qui a Scalenghe ( corsa di 6 km o  camminata di 3 km )  !
Chiunque può partecipare, correrò pure io, quindi !!!! 🙂  Più siamo meglio è !
e dopo… di bene in meglio non mancate al pasta party e al concerto !

Sosteniamo queste iniziative : quando si organizza qualcosa non lamentiamoci del nostro paese,  ma partecipiamooooo !!!!!

Ah già ! Non dimenticate la sfida social #heritagerun, qui trovate tutti i dettagli dell’evento e della sfida 🙂
http://www.scalenghecomecultura.it/la-valorizzazione-del-territorio/rincorri-la-cultura/

ci vediamo il 5 ! Ciaoooo
S.

#scomecultura #postit

#scalenghecomecultura  #heritagerun

 

Print Friendly, PDF & Email